TheTwinsAcademy vi augura una serena estate

Ed intende farlo attraverso una meravigliosa poesia, scritta da Carlo Talamo, che in poche splendide righe sintetizza il rapporto tra moto e notte.

ducanotte

C’è una linea precisa.
Così netta.
Che divide la città dal Mondo.
Questa linea non ha un nome.
Nessuno l’ha disegnata mai.
Nessuno può vederla.
Chi sta dentro un’automobile non può conoscerla.
E io però la conosco bene.
E la riconosco.
Tutte le volte che vado più in là.
Quando, con la moto, lascio la città.
di notte per andare a vedere cosa c’è oltre.
E l’aria si fa più fredda.
Umida.
E appaiono i profumi. Profumi che non so dire, che attraversano l´universo davanti al mio naso.
E mi avvolgono in un mondo più tranquillo.
Nel quale entro sereno, guidato dalla luce innocente del mio piccolo faro.
La linea adesso e´ lontana.
I chilometri si arrotolano pigramente nell’orologione illuminato appena.
La lancetta si muove, oscilla ed indica una velocità come indecisa.
Ma fuori dalla linea la velocità non conta più. Nessuno ha fretta.
Nessuno aspetta.
Con gli occhi,distrattamente,seguo un pensiero.

DESMOONE

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>